Skip navigation.
Home
L'angolo italiano della Caverna

9 - Exodus

Yeesha, 5 novembre 2007 - Discorso a K'veer

| | | |

Testo originale

Devo dirvi qualcosa.

La distruzione è quasi su di noi. Loro sono qui. Lottando nella guerra. Liberati dalla loro prigione, i Bahro scelgono la loro strada ora; il bene e il male si trovano davanti a loro. Non sono più schiavi della tavoletta, il loro destino non è più limitato ai voleri di altri. La loro libertà non è più prigioniera. Sono potenti e liberi, alcuni sono pericolosi.

La maggior parte dei Bahro sono amici. Yeesha: Stanno dalla nostra parte, ci proteggono dal male che vi circonda quasi constantemente. Si sacrificano per voi. Combattono e muoiono per questa caverna. Combattono e muoiono per le Ere, e il vostro benessere. Combattono anche per gli D'ni. Vegliano su noi tutti.

Ma vi sono alcuni che non hanno scelto di stare con voi, con gli D'ni, o con il bene. Cercano vendetta per il male che è stato fatto loro. Vogliono impartire quel dolore agli altri, proprio come loro sono stati torturati. Vendetta è la loro scusa ma la libertà è la loro causa.

Sono in grado di fare la scelta e si crogiolano nell'opportunità di fare come gli pare. Sono liberi di scegliere il male e lo fanno. Con la libertà arrivano le scelte e con le scelte arriva il male, come anche il bene.

Il loro capo può essere visto facilmente. Gli manca una grande parte di pelle su una spalla - che gli è stata presa nel tortuoso laboratorio di Esher. Per questo, li attrarrò via. Via dalla caverna. Via da voi. Non so per quanto i malvagi mi cercheranno... Non so quanto a lungo cercheranno ciò che porto. Potrebbero essere solo giorni, potrebbero essere mesi.

La distruzione sta arrivando. E` quasi qui. Io la ritarderò per quanto posso ma, nel frattempo, dovete trovare una strada. Yeesha: Dovete costruire una casa. La distruzione sarà qui presto.

Proverò a tornare e ad aiutarvi in futuro. Se le cose andranno bene, vi offrirò il mio aiuto. Altrimenti, dovrete trovare una strada da soli.

In ogni caso, dovete essere pronti. La distruzione arriverà... prima o poi. E quando arriverà, dovete avere una strada. Dovete costruire una casa.

Io farò tutto quello che posso intanto.

Devo andare ora. Addio.

Syndicate content