Skip navigation.
Home
L'angolo italiano della Caverna

Re Rikooth

| | | |

Testo originale

Rikooth – Salì al trono nel 6498 all'età di 56 anni.

Sebbene giovane, aveva due fratelli ed una sorella maggiori, con i quali, si disse, si consultò spesso. Tutti e tre comprendevano la logica di passare il trono al figlio più giovane (garantiva più tempo sul trono per l'individuo) e lavorarono bene con il loro fratello più giovane, come nessuna famiglia aveva fatto prima. [1]

La prima decisione importante di Rikooth avvenne nel 6510 quando fu scoperta una nuova caverna dalla spedizione guidata da Mordi Roccia e Scavatore. C'erano richieste di espandere la città, ma Rikooth non era apparentemente convinto fosse un buon piano. Suo fratello maggiore, che si dava il caso era Maestro di Gilda della Gilda dei Topografi, acconsentì a studiare la caverna estensivamente e Rikooth promise di prendere una decisione dopo aver letto i risultati dello studio.

Nel frattempo, Rikooth si sposò nel 6556 con una donna di nome Hisha. Suo padre era Gran Maestro della Gilda dei Farmacisti ed un forte sostenitore di Gish e della falsità del Grande Re.

Sebbene Hisha avesse qualche influenza su Rikooth, egli continuò nella tradizione di suo padre di non dichiarare mai pubblicamente il suo punto di vista filosofico. Comunque ella ebbe molta più influenza sui tre figli che alla fine ebbero insieme, incluso il più giovane Kerath. Fu la sua influenza che cambiò D?ni per sempre. [2]

Nel 6601 arrivarono rapporti estremamente dettagliati (analisi strutturale, fornitura d'acqua, tipo di roccia, ecc...) che informavano Rikooth che sebbene la caverna da poco scoperta era abitabile sarebbe stato molto costoso costruirvi dentro. Rikooth prese la decisione, dopo aver conferito con i suoi consiglieri che Dente di Pietra, assieme al nuovo Mordi Roccia, avrebbe dovuto cominciare a scavare maggiormente nella città propriamente detta (nel muro della caverna) per l'espansione, mentre Scavatore e Mangia Pietra avrebbero continuato a scavare oltre la caverna.

Nel 6676, Rikooth si incontrò con vari leader per discutere il coinvolgimento degli stranieri. Sebbene non ci fossero stati più grandi incidenti per centinaia di anni era ancora un problema da discutere. Negli incontri divenne chiaro che sebbene Rikooth capisse le ragioni per desiderare di chiudere le interazioni con gli stranieri, lo considerava un pensiero ridicolo. Il loro contributo alla cultura, l'arte, la costruzione, la tecnologia e le risorse D'ni, era incommensurabile. A meno che non vi fossero ottimi motivi, sostenne, non avrebbe in alcun modo forzato risoluzioni severe nei confronti degli stranieri. [3]

Nei suoi ultimi anni sembrò come se Rikooth si fosse stancato di Hisha e dei suoi punti di vista ed opinioni. Fu espulsa dal palazzo assieme a Kerath nel 6700. Era ben noto che Kerath fosse un ritratto dei pensieri della madre e Rikooth lo sopportava difficilmente. [4]

Sebbene Rikooth avesse scelto un fratello maggiore di per diventare Re, i suoi pensieri furono mutati. Come dicono le leggende, Rikooth era nel suo letto di morte e aveva lo sguardo fisso verso l'Arco quando vide suo figlio Kerath veleggiare attraverso di esso. Navigava una barca della forma di una imponente lucertola, fieramente in piedi sulla sua prua, ed era tornato a casa ad annunciare la morte di sua madre. Mentre veleggiava attraverso l'arco, Rikooth apparentemente sentì la mano di Yahvo che lo indirizzava a fare di Kerath il prossimo re di D'ni.

Alla fine del regno di Rikooth la città era più grande che mai, le classi erano più divise che mai, ed i credo religiosi erano divisi come sempre. Sebbene non vi fosse una grande varietà di credo, non c'era una chiara maggioranza di persone che credesse in una stessa cosa.

Rikooth morì nel 6731 all'età di 289 anni lasciando il trono al suo terzo figlio, Kerath. Gli lasciò una città più grande di quanto non fosse mai stata, e quasi ugualmente divisa nelle sue visioni del futuro.

  1. Anni dopo sarebbe stato un efficace argomento a favore del governo del consiglio
  2. Da "L'Ultimo Re" scritto da Yemas nel 7002
  3. Da "Come Arrivarono; Uno Sguardo Dettagliato a ciò che iniziò la Guerra di Mee-Dis" di Jamen. Scritto nel 7201
  4. Da "L'Ultimo Re" scritto da Yemas nel 7002


Rikooth – Took the throne in 6498 at the age of 56. Though young, he had two older brothers and a sister, with whom, it was said, he often consulted. They each understood the logic of giving the throne to the youngest son (it guaranteed more time in the throne for the individual) and worked well with their younger brother, as no other family had done previously*.

Rikooth's first major decision came in 6510 when a new cavern was found by the expeditions led by Rock Biter and The Burrower. There were calls to expand the city, but Rikooth was apparently unconvinced it was a smart plan. His older brother, who happened to be Guild Master of the Guild of Surveyors, agreed to study the cavern extensively and Rikooth promised to make a decision upon reading results of the study.

In the meantime, Rikooth married in 6556 to a woman named Hisha. Her father was Grand Master of the Guild of Chemists and a strong believer in Gish and the fallacy of the Great King.

Though Hisha had some influence on Rikooth, he continued in the tradition of his fathers never publicly stating his views on philosophy. However, she had much more influence on the three sons that they would eventually have together, including the youngest Kerath. It was her influence that would change D'ni forever*.

In 6601 extremely detailed reports (structural analysis, water supply, rock type, etc...) came back informing Rikooth that though the newly discovered cavern was habitable it would be very expensive to build in. Rikooth made the decision, after conferring with his advisors that Stone Tooth, along with the new Rock Biter, should begin digging out more of the city proper (into the cave wall) for expansion while Burrower and Stone Eater would continue to tunnel past the cavern.

In 6676, Rikooth met with leaders to discuss the involvement of outsiders. Though there had been no major incidents for hundreds of years it was still an issue to be discussed. In the meetings it became apparent that though Rikooth understood the reasons for wishing to close down interaction with outsiders, it was a ridiculous thought. Their contribution to D'ni culture, art, construction, technology, and resources, was immeasurable. Unless there were grand reasons not to, there was no way, he argued, that he would ever force strict resolutions regarding the outsiders*.

In his older years it appeared as though Rikooth became tired of Hisha and her views and opinions. She was expelled from the palace along with Kerath in 6700. It was well known that Kerath was a model of his mother's thoughts and Rikooth could hardly stand him*.

Though Rikooth had chosen an older brother of Kerath to be King, his thoughts were changed. As the legends told, Rikooth was on his own death bed staring out toward the Arch and he saw his son, Kerath sailing through it. He was riding in a boat in the shape of a massive lizard standing proudly on it's prow and had come home to announce the death of his mother. As he sailed through the Arch, Rikooth apparently felt the hand of Yahvo, directing him to make Kerath the next King of D'ni.

By the end of Rikooth's reign the city was larger than ever, the classes were more divided than ever, and the religious beliefs were as divided as ever. Though there were not a large variety of beliefs, there was no clear majority of people who believed any one thing.

Rikooth passed away in 6731 at the age of 289 leaving the throne to his third son, Kerath. He left him a city that was larger than it had ever been, and fairly evenly divided in its views of the future.

  1. Years later it would be a forceful argument for council ruling
  2. From "The Last King" written by Yemas in 7002
  3. From "How They Came; A Detailed Look at what started the Mee-Dis War" by Jamen. Written in 7201
  4. From "The Last King" written by Yemas in 7002