Skip navigation.
Home
L'angolo italiano della Caverna

Re Emen

| | | |

Testo originale

Due anni dopo la sua incoronazione, due membri dei Relyimah scomparvero misteriosamente e non furono mai più visti [1]. Faresh divenne un eroe silenzioso tra i membri chiave del governo e le fazioni vennero di nuovo acquietate, consce di essere osservate.

Membri chiave del governo vennero spesso visti alle feste che si tenevano nella magione di Faresh e voci di "stanze rompicapo" e "sale segrete" si diffusero nella città. La stessa casa, situata nell'isola di Katha, stava diventando uno degli edifici più chiacchierati dell'intera caverna [2].

Nel 5093, due membri di un culto noto come "Una D'ni" furono dimostrati colpevoli dell'esplosione avvenuta anni prima su Meanas. Furono entrambi imprigionati permanentemente.

Allo stesso tempo, Emen (insieme alla Gilda dei Ristoratori) annunciò il completamento di due nuove Ere alimentari, una delle quali gestita solamente da stranieri, e produsse nuove fonti di cibo [3] che non erano mai state gustate prima in D'ni.

La popolarità della magione di Faresh fece sì che altri (soprattutto l'elite) chiedessero il permesso di costruire sulle molte isole che circondavano la città vera e propria. Nel 5095, Emen decise di vendere molte delle isole che, fino a quel momento, erano state proprietà del governo. I rapporti indicano la vendita di oltre ventitré delle isole, in un anno, a privati cittadini che potevano permettersi il pesante prezzo.

Nel 5102, un disastro colpì la famiglia di Faresh: la misteriosa morte di sua figlia. I rapporti ufficiali della Guardia Cittadina dicono che lei si svegliò nel mezzo della notte, affermando di vedere spiriti, e saltò dalla finestra della sua camera verso la morte.

Le voci su quale fosse la vera causa furono numerose. Alcuni pensavano che la casa fosse infestata mentre altri (soprattutto il governo) pensavano che lei potesse essere stata un obiettivo delle fazioni [4].

Forse le voci più nocive riguardavano l'Osservatore. In "Parole" aveva descritto l'accadere di eventi simili [5] e un tale evento pubblico indusse molti a studiare di nuovo le sue parole. Fu l'inizio di un nuovo caos filosofico.

Faresh lasciò la casa un anno dopo la morte di sua figlia, affermando di non essere in grado di vivere con i ricordi di sua figlia. La casa fu donata completamente (sebbene nessuno lo sapesse a quel tempo) ai Relyimah. Voci di ombre oscure alle finestre e di navi che remavano silenziosamente verso l'isola alimentarono l'idea che la casa era infestata.

Sembra che dopo che i Relyimah presero controllo della casa, lo stesso Emen vi fece spesso visita raccomandando un certo numero di innovazioni (tunnel, etc...) che pensava li avrebbero aiutati nella loro causa.

Nel 5202 un sistema di ferrovie pubbliche fu approvato da Emen, offrendo un accesso molto più frequente tra L'Isola, la città vera e propria, e le piccole isole circostanti. Una di quelle isole Emen la diede alla Gilda Minore degli Artisti, Musicisti ed Attori che la trasformò in un Centro Culturale. Negli anni seguenti il centro ospitò spesso concerti all'aperto, commedie, etc... sull'acqua.

Quattro anni prima della morte di Emen, la Gilda dei Muratori presentò "Deretheni" [6]. La sostanza era stata prodotta in un laboratorio per la prima volta e fu l'inizio di tecniche di costruzione molto più avanzate.

Emen morì nel 5240 all'età di 309 anni, lasciando il trono al suo figlio primogenito.

  1. Questa non fu un'informazione pubblica fino al 6000 circa. Tuttavia, la scoperta delle talpe era ben nota nelle alte sfere del governo
  2. Da "Infestata dalle sue Grida"
  3. Shimas e Hereas divennero famose per una vasta varietà di frutta e vegetali che crescevano naturalmente su ognuna
  4. Da "Infestata dalle sue Grida" scritto da Haghen nel 5120
  5. Parole ha numerosi riferimenti a "sogni" e "lutto nelle strade" che molti interpretarono come una descrizione della morte della figlia di Faresh.
  6. Deretheni era una pietra leggera che si dimostrò estremamente resistente.


Emen - Took the throne in 5081 at the age of 150.

Two years after his coronation, two members of the Relyimah mysteriously disappeared and were never seen of again1. Faresh became a silent hero in the key members of the government and the factions were again quieted, knowing they were being watched.

Key members of the government were often seen at parties taking place in Faresh's mansion and rumors of "puzzle rooms" and "secret halls" grew throughout the city. The house itself located on Katha island, was becoming one of the more talked about buildings in the entire cavern2.

In 5093, two members of a cult known as "One D'ni" were proven guilty for the explosion that had occurred years earlier on Meanas. Both were permanently imprisoned.

At the same time, Emen (along with the Guild of Caterers) announced the completion of two new food Ages, one of which was run solely by outsiders, and produced new food sources3 that had never been tasted in D'ni before.

The popularity of Faresh's mansion, caused others (mainly elite) to request permission to build on the many islands that surrounded the city proper. In 5095, Emen decided to sell many of the islands that, up to that point, had been government property. Records indicate the sale of over twenty-three of the islands, in one year, to private citizens who could afford the heavy price tag.

In 5102, disaster hit the family of Faresh in the mysterious death of his daughter. Official City Guard records said she awoke in the middle of the night, claiming to see spirits, and jumped from her bedroom window to her death.

Rumors abounded as to the true cause. Some thought the house was haunted while others (mainly government) thought she might have been a target of factions4.

Perhaps the most damaging rumors dealt with the Watcher. In "Words" he had described similar events taking place5 and such a public event caused many to begin to study his words again. It was the beginning of philosophical chaos yet again.

Faresh left the house a year after the death of his daughter, claiming to be unable to live with the memories of his daughter. The house was given completely (although no one knew it at the time) to the Relyimah. Rumors of dark shadows in windows and boats silently rowing toward the island fueled the idea the house was haunted.

It appears that after the Relyimah controlled the house, Emen himself often made visits recommending a number of renovations (tunnels etc...) that he thought would aid them in their cause.

In 5202 a public ferry system was approved by Emen, offering much more frequent access between The Island, the city proper, and the surrounding smaller islands. One of those islands, Emen gave to the Minor Guild of Artists, Musicians, and Actors who turned it into a Cultural Center. In later years the center often hosed outside concerts, plays etc...on the water.

Four years before Emen's death, the Guild of Stone Masons announced "Deretheni"6. The substance had been produced in a laboratory for the first time and was the start of much improved construction techniques.

Emen died in 5240 at the age of 309, leaving the throne to his first-born son.

  1. This was not public information in around 6000. However, the discovery of the moles was well-known in the highest circles of government
  2. From "Haunted by her Cries"
  3. Shimas and Hereas became known for a large variety of fruits and vegetables that naturally grew on each
  4. From "Haunted by her Cries" written by Haghen in 5120
  5. Words has numerous references to "dreams" and "mourning in the streets" which many interpreted to describe the death of Faresh's daughter.
  6. Deretheni was a lightweight stone which proved to be extremely strong