Skip navigation.
Home
L'angolo italiano della Caverna

Capitolo 5: Exile

La storia continua circa 10 anni dopo la fine di Riven. Lo Straniero torna a fare visita ad Atrus a Tomahna, dove Atrus gli mostra la sua ultima Era chiamata Releeshahn. Ad un tratto, un uomo misterioso si collega nello studio di Atrus, dà fuoco alla stanza, si impossessa del Libro di Releeshahn e fugge usando un Libro di Collegamento che aveva portato con sé. Questo libro conduce nell'Era di J'nanin, l'Era-scuola che Atrus aveva creato molti anni prima nella speranza di insegnare ai suoi figli l'Arte della Scrittura degli D'ni.
Lo Straniero ormai non fa più domande, insegue il pazzo a J'nanin, mentre Atrus cerca di spegnere il fuoco che però brucia anche il Libro di Collegamento a J'nanin, rendendogli impossibile andare ad aiutare l'amico.
L'uomo misterioso si chiama Saavedro. Venti anni prima, Sirrus e Achenar, distrussero l'Era di Narayan dove egli viveva, e lo intrappolarono a J'nanin. Per venti anni Saavedro dovette sopportare l'orribile pensiero che tutta la popolazione del suo mondo fosse morta. Saavedro non sa che Atrus ha già punito i suoi figli per i crimini da essi commessi e si vuole per tanto vendicare per la sofferenza che ha dovuto patire.
Lo Straniero seguirà Saavedro su J'nanin, e ripercorrerà le Ere-scuola di Atrus (Amateria, Edanna e Voltaic) comprendendo meglio il funzionamento dei Libri di Collegamento e come scriverli. Alla fine giungerà a Narayan, dove riuscirà a restituire a Saavedro l'accesso al suo mondo, e a recuperare il prezioso Libro di Releeshan.